domenica 30 settembre 2012

Nicole Minetti insulta la dignità femminile.Parah boicottata da Facebook

Pubblicato da Eva Black a 14:42

IL POPOLO ITALIANO CONTRO NICOLE MINETTI LA CONSIGLIERA REGIONALE E PARAH ACCUSATI DI OFFESA ALLA DIGNITÀ FEMMINILE






Ormai si sa,non c’è giorno nel quale non si parla di Nicole Minetti,della sua incapacità politica,del suo corpo ricoperto di silicone,delle sue magagne politiche e dei suoi,discutibili,flirt…

Dalla politica,alle passerelle,passando per i tribunali. Questa la quotidianeità della Minetti da quando è salita alla ribalta.

Esatto si,avete capito bene,dalla politica alle passerelle perché impossibile non sapere che Parah l’ha voluta come testimonial della sfilata milanese nella quale è stata presentata la nuova collezione estiva.

Nicole ha sfilato sensuale e sicura della propria personalità,come si presenta tutti i giorni prestando il corpo ai paparazzi ed alla stampa tutta…

Ma non tutto quello che tocca luccica,anzi… al contrario,successivamente alla sua presenza in casa Parah la voce del popolo si è innalzata,perché si sa… quando è troppo è troppo.

Le donne non possono essere rappresentate da una persona ignobile come la Minetti. Boicottiamo i prodotti Parah e nessuno compri il costume indossato da lei“.

Questo uno dei tantissimi commenti che  campeggiano sulla novella pagina Facebook ” Boicotta Parah e la Minetti” nata da meno di 24 ore e che già raccoglie migliaia di Like,tra donne e uomini di tutte le età.

Persone comuni che esprimono,a ragion di popolo,il proprio dissenso dopo la sfilata in costume della consigliera lombarda.

Un’offesa alla dignità femminile,all’intelligenza ed ai valori per i quali le donne si sono battute nei decenni passati. Uno sputare sul lavoro sudato di donne coraggiose…ma soprattutto uno sputare in faccia alla gente comune la vergognosa situazione politica nella quale versa l’Italia.

Non lo faremo piu’, non prendero’ piu’ la Minetti per sfilare. Non riesco piu’ a guardare la nostra pagina Facebook per gli insulti che hanno scritto: vergogna, fate schifo, dovete fallire”.  Queste le parole del presidente della Parah,Gregorio Piazzalunga,rilasciate nel pomeriggio al programma radiofonico La Zanzara su Radio 24

Hanno anche imbrattato di scritte il muro di casa mia“, aggiunge Piazzalunga.

E’ la prima volta nella storia dell’azienda che prendiamo un personaggio politico e chiaccherato. Non mi pento, ma basta“.

Ma le critiche non finiscono di certo qui,perché voci piuttosto fondate confermano che il cachet donato alla Minetti per sfilare in costume da bagno gira intorno ai 110mila euro. Ragion per cui riguardo alle critiche sul compenso Piazzalunga  ha affermato: “Ma siamo matti? Hanno diffuso informazioni false, nessuno oggi ha quei soldi. Avevo un budget e quello abbiamo dato”. Ma non sottolinea la cifra,confermando solo : “Quanto? E’ una cifra molto vicina ai 5 mila euro lordi.Comunque non scegliero’ piu’ ragazze chiacchierate ma solo modelle. Il processo della Minetti? Non mi ha toccato minimamente. Mi interessava solo la sfilata“.

I morti e feriti che provoca la Minetti non sono mai abbastanza per poter frenare il buzz creato intorno a lei,oltre ad un fascino perverso che le procura notorietà e progetti nuovi come afferma  comunicato ufficiale dell’agenzia Caremoli Ruggeri annunciando che, Nicole Minetti  sarà la testimonial della stagione  P\E 2013 e A\I 2013 del noto marchio Frusci’o  “Abbiamo scelto lei perche’ e’ bella, sensuale e rappresenta in pieno la donna Frusci’o, forte e coraggiosa in mezzo a un mondo di uomini.Nicole Minetti esordira’ nei negozi Frusci’o a Natale 2012 con la collezione ‘Limited edition’ dedicata a lei”.

Eva Black



2 commenti:

Uti on 30 settembre 2012 23:31 ha detto...

azione di marketing flop.. mi chiedo chi abbia pensato a una cosa del genere. che capre..

Eva Black on 1 ottobre 2012 08:45 ha detto...

decisamente si,una pessima mente ha pensato di poter sfondare gli schemi con una testimonial simile...peccato che alcuni esseri umano hanno il cervello funzionante...

Posta un commento

 

Il Sapore di Eva Copyright © 2012 Design by Antonia Sundrani Vinte e poucos